ROMA: Occupazione assessorato alla casa

BLOG DEI MOVIMENTI AUTORGANIZZATI PER IL DIRITTO ALL’ABITARE 

COMUNICATO:

OCCUPATO l’Assessorato alla Casa del Comune di Roma per protestare contro le scellerate intenzioni in tema abitativo dell’Assessore Antoniozzi.
Dopo le roboanti dichiarazioni fatte in campagna elettorale siamo al punto di prima. Il Comune di Roma intende fare solo regali ai soliti noti e ricchi e niente per le famiglie in difficoltà abitativa. Altro che discontinuità con Veltroni, anche la giunta Alemanno – come dimostrano le dichiarazioni sul Tempo di Antoniozzi – si appresta a foraggiare immobiliaristi e costruttori, regalandogli altro suolo e risorse pubbliche, senza rilanciare coraggiosamente una nuova politica abitativa.
Il dramma casa a Roma è risolvibile solo con un Piano Casa Straordinario e investendo sulla dimensione pubblica dell’abitare.
Basta scempi! Basta regali ai costruttori! Case per tutti!

I Movimenti per il diritto all’abitare di Roma
Action
Blocco Precario metropolitano
Comitato Obiettivo Casa
Coordinamento di Lotta per la Casa

La GIORNATA DALLE AGENZIE:

ORE 13.43
CASA, MOVIMENTI: «CONCLUSA OCCUPAZIONE ASSESSORATO» (OMNIROMA) Roma, 03 lug – «Si è conclusa alle 13,30 circa l’occupazione dell’assessorato. I movimenti per il diritto all’abitare di Roma hanno ottenuto un incontro con l’assessore Alfredo Antoniozzi a cui hanno presentato le proteste dei senza casa romani per non essere compresi – né come realtà sociale né con le proposte fatte – nel piano casa che il Comune di Roma si appresta a varare. Le dichiarazioni rilasciate sul Tempo dall’assessore e quelle fatte dal sindaco nel convegno dell’Acer di ieri, delineano un quadro in cui l’edilizia è ancora una volta occasione di rilancio dell’economia e non di promozione sociale e di miglioramento della qualità della vita. Dall’incontro emerge la necessità di affrontare immediatamente la situazione dell’emergenza abitativa romana e della soluzioni per le migliaia di famiglie già in mezzo alla strada a causa di sfratti e sgomberi e, secondariamente, di affrontare la programmazione di un intervento pubblico di medio e lungo periodo, anche tenendo presente che a settembre il Comune di Roma avrà a disposizione 228 milioni per la questione abitativa. Insomma si ricomincia. Come sempre in questa città i diritti acquisiti sono solo quelli dei costruttori, indipendentemente da chi governa, mentre i nostri vanno conquistati ogni giorno». Lo rendono noto i movimenti romani per il diritto all’abitare: Action; Blocchi Precari Metropolitani; Comitato Obiettivo Casa; Coordinamento di lotta per la casa; Asia – Rdb. red 031340 lug 08
FINE DISPACCIO

ORE 11.27
Circa 500 persone stanno manifestando sotto l’assessorato alla Casa del Comune di Roma, sul Lungotevere dei Cenci: si tratta dei Movimenti romani per il diritto all’abitare che protestano «contro le scellerate intenzioni in tema abitativo dell’assessore Antoniozzi». «Dopo le roboanti dichiarazioni fatte in campagna elettorale siamo al punto di prima – spiega Luca, del Coordinamento di lotta per la casa – Il Comune di Roma intende fare solo regali ai soliti noti e ricchi e niente per le famiglie in difficoltà abitativa. Altro che discontinuità con Veltroni, anche la giunta Alemanno, come dimostrano le dichiarazioni su alcuni quotidiani, si appresta a foraggiare immobiliaristi e costruttori, regalandogli altro suolo e risorse pubbliche, senza rilanciare coraggiosamente una nuova politica abitativa». Per i cittadini dei movimenti «il dramma casa a Roma è risolvibile solo con un Piano Casa Straordinario e investendo sulla dimensione pubblica dell’abitare. L’assessore ha detto che ci riceverà, stiamo aspettando». Sotto la sede dell’assessorato ci sono i rappresentanti di Action, Blocco Precario metropolitano, Comitato Obiettivo Casa Coordinamento di Lotta per la Casa.(ANSA). KWQ 03-LUG-08 11:27 NNN


ORE 10.52
200 FAMIGLIE OCCUPANO ASSESSORATO COMUNALE (OMNIROMA) Roma, 03 lug – Occupato circa mezz’ora fa l’assessorato comunale alla casa di lungotevere dè Cenci da circa 200 famiglie senza casa aderenti ad Action, Coordinamento cittadino di lotta per la casa, Comitato obiettivo casa e Blocco precario metropolitano. I manifestanti sono entrati negli uffici dell’amministrazione comunale per protesta, hanno detto, contro le recenti dichiarazioni dell’assessore Alfredo Antoniozzi. «Alla riunione dell’Acer Antoniozzi ha parlato di social housing, nuove costruzioni nell’Agro romano che, tradotti, significano più soldi ai palazzinari – ha detto una rappresentante del Coordinamento – siamo qui per protesta e adesso saranno loro che dovranno chiedere un incontro con noi». Al momento la situazione, davanti all’assessorato, è tranquilla, non si registrano tensioni. I comitati hanno anche annunciato una manifestazione per il 7 luglio in Campidoglio in occasione del Consiglio comunale straordinario sulla sicurezza. gca 031049 lug 08

This entry was posted in Generale. Bookmark the permalink.

1 Response to ROMA: Occupazione assessorato alla casa

  1. Pingback: Piano Casa »  ROMA: Occupazione assessorato alla casa | Abitare

Comments are closed.